Ökoinstitut porta esperti europei di mobilità ciclabile a Bolzano

Comunicato stampa 4/2012

Nei giorni scorsi una delegazione di 7 esperti di mobilità ciclabile provenienti da 5 diverse città europee ha svolto un viaggio studio alla scoperta della politica ciclabile della città di Bolzano. I visitatori, provenienti da Bruxelles (Belgio), Örebro (Svezia), Edimburgo (Scozia), Lubiana (Slovenia) e Scutari (Albania) hanno pedalato per diverse ore lungo le piste ciclabili cittadine per poi incontrare diversi rappresentanti dell’amministrazione comunale.

Svolgendo il loro ruolo di padroni di casa, il direttore generale del Comune di Bolzano Helmuth Moroder, la consigliera comunale, nonché presidente della Commissione Mobilità Brigitte Foppa e il direttore dell’Ufficio mobilità Ivan Moroder hanno descritto ai presenti tutte le diverse iniziative in corso a Bolzano, mostrando grande disponibilità per domande e richieste di approfondimento. Al termine dell’incontro la delegazione ha espresso grande ammirazione nei confronti dell’operato del Comune di Bolzano, sottolineando tuttavia la necessità di proseguire lungo questa strada migliorando e sostenendo ulteriormente la mobilità ciclabile. In particolare è stata evidenziata l’utilità del completamento della rete ciclabile cittadina, così come l’implementazione di una pianificazione urbana organica che tenga conto delle necessità dei ciclisti.

La visita della variegata delegazione si è svolta nell’ambito del progetto europeo “CHAMP”, del quale Ökoinstitut Südtirol/Alto Adige risulta essere partner. Il progetto riunisce sette città europee virtuose, nel loro paese, per quel che riguarda la mobilità ciclabile. L’istituto altoatesino può fregiarsi di una grande esperienza in questo campo, soprattutto grazie alla collaborazione con la Città di Bolzano. Il capoluogo provinciale è infatti un esempio anche a livello internazionale, essendo la città italiana con la migliore sensibilità nei confronti dell’uso della bicicletta e potendo contare sul 29% degli spostamenti quotidiani dei propri cittadini effettuati sulle due ruote. Le altre città europee partecipanti al progetto CHAMP sono Groningen (Olanda), Örebro (Svezia), Lubiana (Slovenia), Burgos (Spagna), Kaunas (Lituania) ed Edimburgo (Gran Bretagna). Al progetto partecipano anche alcuni esperti provenienti dal Belgio e dalla Danimarca. Grazie a questo network, Bolzano può dunque approfittare di un fitto scambio di conoscenze a livello internazionale.

Nei mesi scorsi alcuni collaboratori di Ökoinstitut hanno già avuto modo di approfittare dell’ospitalità di città come Burgos (Spagna) e Kaunas (Lituania), osservando da vicino il loro know-how per la mobilità ciclabile. In autunno a Bolzano è previsto inoltre un ulteriore grande incontro, cui parteciperanno i rappresentanti di numerose città europee. Lo scopo del progetto CHAMP è di sostenere, attraverso lo scambio di esperienze a livello internazionale, la mobilità ciclabile come modalità di trasporto innovativa e sostenibile. Che questo sia possibile lo dimostra la città di Groningen: già oggi il 50% degli spostamenti viene effettuato per mezzo della bicicletta, e l’amministrazione comunale intende incrementare ulteriormente questa quota. I vantaggi dell’uso della bicicletta sono evidenti: migliora la salute, non produce inquinamento acustico, non inquina l’aria, e permette di risparmiare!

Per ulteriori informazioni in merito al progetto europeo CHAMP consultare il sito www.champ-cycling.eu o rivolgersi presso Ökoinstitut Südtirol/Alto Adige.

 Torna alla lista 
 


 

Ecoistituto Alto Adige
Via Talvera 2
39100 Bolzano, Italia
Tel. 0471 057300
Fax 0471 057319
E-Mail:
PEC:
www.oekoinstitut.it
 
 
 
© 2017 Ecoistituto Alto Adige | Partita IVA IT01385850217 produced by Zeppelin Group – Internet Marketing
DE | IT