Al via la seconda edizione di “L’Alto Adige pedala” Mussner: “per il 2015 puntiamo a un milione di chilometri percorsi in bici”

Pronti, partenza, via… in sella! Dal 23 marzo si ricomincia a pedalare per accumulare chilometri per la seconda edizione del cicloconcorso “L’Alto Adige pedala”.
La scorsa edizione, promossa dalla Business Location Südtirol – Alto Adige (BLS) e dall’Ökoinstitut Südtirol/Alto Adige ha visto la partecipazione di 1.400 altoatesini, che hanno percorso complessivamente quasi 860.000 chilometri. Un successo straordinario per il primo cicoloconcorso provinciale che invita la popolazione a salire in sella per il bene della propria salute, dell’ambiente e del portafoglio. Quest’anno Comuni, Aziende, Associazioni e istituti di formazione sono invitati attivamente a partecipare e ci si aspetta quindi una adesione ancora maggiore. La novità di quest'anno sono le azioni complementari "Schoolbiker" e "In bici al lavoro" e una App per smartphone che permette di registrare i chilometri percorsi.

Grande interesse e notevole partecipazione per “L’Alto Adige pedala 2014”. Hanno aderito alla manifestazione dello scorso anno 16 Comuni, 47 aziende, tre associazioni e un istituto di formazione, percorrendo quasi 860.000 chilometri. “La prima edizione ha avuto un gran successo e l’iniziativa ha pienamente raggiunto il suo obiettivo di sensibilizzare gli altoatesini verso il tema della mobilità sostenibile” sottolinea l’assessore alla mobilità Florian Mussner. Con l’edizione 2015 si punta a coinvolgere un numero ancora maggiore di partecipanti e quindi raggiungere la meta del milione di chilometri. “Contiamo molto sul supporto di Comuni, aziende, associazioni e istituiti di formazione che, in qualità di promotori, posso influire molto sulla partecipazione – prosegue l’assessore –. Hanno infatti il compito di incentivare rispettivamente i cittadini, i dipendenti, gli associati e gli studenti”.

Crede molto negli effetti positivi che posso derivare da una iniziativa di questo tipo anche l’assessore all’ambiente Richard Theiner, che promuove il cicoloncorso attraverso l’Agenzia provinciale per l’Ambiente. “Una valutazione scientifica sul cicoloconcorso ha dimostrato che grazie a questa iniziativa sono stati percorsi in bicicletta 60.000 chilometri in più – spiega Theiner –. Il risultato: minore emissione di CO2, di gas di scarico e di rumore per i Comuni altoatesini. Sono sicuro che quest’anno potremmo raggiungere risultati ancora maggiori, rendendo l’Alto Adige ancora un po’ più ‘verde’”.
È convinto della “sostenibilità dell'azione nell’interesse di una personale, vissuta e delicata relazione con l’ambiente” anche Klaus Widmann, rappresentante della Fondazione Cassa di Risparmio che sostiene il cicloconcorso anche per il 2015.

“L’Alto Adige pedala” si svolge dal 23 marzo all’8 settembre. Non importa dove, quando o quanto veloce si pedala, l’unico requisito per partecipare è quello di percorrere almeno 100 chilometri con la propria bicicletta. I chilometri percorsi possono essere registrati sul sito internet o attraverso la App per smartphone (AltoAdige bici). “La App permette ai partecipanti di inserire online tutti i chilometri percorsi in modo semplice e diretto. È questa una delle novità più interessanti dell’edizione 2015 del cicloconcorso” spiegano gli organizzatori di “L’Alto Adige pedala”, Harald Reiterer, coordinatore provinciale Green Mobility alla BLS e Andreas Pichler, direttore dell’Ökoinstituts Südtirol/Alto Adige. Tra le novità della nuova edizione anche due mirate iniziative parallele: “Schoolbiker” un cicloconcorso destinato agli studenti e “In bici al lavoro”, iniziativa che mira a sostituire i chilometri percorsi in l’auto per recarsi al lavoro con i chilometri percorsi in bicicletta.

L’edizione 2014 del cicloconcorso ha registrato la soddisfazione dell’82,5% dei partecipanti e molti promotori della prima edizione, parteciperanno anche al cicloconcorso 2015. Tra questi ad esempio il Comune di San Martino in Passiria, che lo scorso hanno ha registrato il maggior numero di partecipanti, così come l’azienda Alupress, che ha fortemente incentivato la partecipazione dei suoi dipendenti e l’Amministrazione provinciale. L’assessore competente Waltraud Deeg sostiene l’iniziativa: “Sono convinta che abbia un’influenza molto positiva e possa avvicinare sempre più persone all’utilizzo della bicicletta. Ovviamente parteciperemo anche quest’anno” spiega l’assessore.

“L’Alto Adige pedala” è un’iniziativa della Business Location Südtirol – Alto Adige (BLS) e dell’Ökoinstitut Südtirol/Alto Adige. E’ sostenuta dall’Agenzia per l’ambiente e dalla Fondazione Cassa di Risparmio. Rientra nel progetto “Green Mobility”, voluto dall’Assessorato alla Mobilità della Provincia e coordinato dalla BLS. Maggiori informazioni sono reperibili al sito www.altoadigepedala.bz.it e per iscriversi come promotore al cicloconcorso ci si può rivolgere direttamente all’Ökoinstitut Südtirol/Alto Adige (Ariane Messner, 0471 057312, messner@oekoinstitut.it e Paul Brugner, 0471 057318, paul.brugner@oekoinstitut.it).

Contatti stampa:
Valentina Casale, casale@bls.info, T. 0471 066 656
 Torna alla lista 
 


 

Ecoistituto Alto Adige
Via Talvera 2
39100 Bolzano, Italia
Tel. 0471 057300
Fax 0471 057319
E-Mail:
www.oekoinstitut.it
 
 
 
© 2017 Ecoistituto Alto Adige | Partita IVA IT01385850217 produced by Zeppelin Group – Internet Marketing
DE | IT