Bolzano centro europeo della mobilità ciclabile

Comunicato stampa 7/2012
La città di Bolzano sta rapidamente diventando un modello per la mobilità ciclabile a livello europeo. Due consorzi di progetti europei, con circa 50 partecipanti provenienti da tutta Europa, si sono recentemente incontrati a Bolzano per un incontro di progetto. Ciò è stato reso possibile dall’Ökoinstitut Alto Adige/Südtirol, che è partner di uno dei due progetti, dal titolo "CHAMP", svolto in collaborazione con l'Ufficio mobilità della Provincia di Bolzano.

Nell’ambito del progetto "CHAMP" l’Ökoinstitut Alto Adige / Südtirol collabora con partner provenienti da Belgio, Svezia, Danimarca, Olanda, Slovenia, Scozia, Lituania, Spagna e Italia. Il progetto ha lo scopo di promuovere l’analisi e lo scambio tra sette città europee (Groningen, Örebro, Bolzano, Edimburgo, Lubiana, Burgos e Kaunas) che nei loro paesi risultano essere delle città modello nel settore della mobilità ciclabile. L’Ökoinstitut Südtirol/Alto Adige rappresenta la città di Bolzano, una collaborazione che già in passato ha contribuito a valorizzare la mobilità ciclabile cittadina ottenendo ottimi risultati. Recentemente infatti è stata registrata una percentuale degli spostamenti in bicicletta da parte della cittadinanza pari al 29% del totale (modal split).
Il secondo progetto, dal titolo “Mobile 2020”, si concentra sulla creazione di reti di conoscenza a livello europeo, per promuovere, attraverso l'aiuto di moltiplicatori, di corsi di formazione e seminari che si svolgono in quattro città modello (Odense (DK), Västerås (SE), Zwolle (NL) e Bolzano), la mobilità ciclabile in varie città dell'Europa centrale e orientale.
L’uso della bicicletta viene così promosso dall'Unione europea, anche perché i benefici sono chiari: andare in bicicletta è salutare, non provoca nessun rumore, nessun inquinamento e non grava sul portafoglio.
Nell'ambito del meeting di progetto a Bolzano è stato organizzato per i visitatori europei un incontro con Judith Kofler Peintner, assessore alla mobilità del Comune di Bolzano, che ha introdotto il tema della mobilità del capoluogo. Successivamente, Harald Reiterer e Benjamin Auer di Ökoinstitut hanno presentato il modello della mobilità ciclabile a Bolzano e il suo sviluppo fino allo stato attuale. In conclusione Ökoinstitut e i suoi collaboratori hanno organizzato un’escursione attraverso la città, svoltasi naturalmente in bicicletta, mostrando la rete ciclabile e gli aspetti particolari del sistema di Bolzano sottolineandone i punti di forza e di debolezza.
Gli ospiti europei alla fine della visita di Bolzano e dell'Alto Adige sono risultati particolarmente colpiti. Alcuni degli esperti erano del parere che l'esempio di Bolzano debba essere preso ad esempio e fatto conoscere a livello europeo, poiché si tratta di un esempio virtuoso dal quale altri potrebbero trarre ispirazione. In questo senso sono già state fissate delle basi solide: il modello di mobilità ciclabile di Bolzano verrà infatti presentato alla prossima "Velo-City", la conferenza mondiale sul ciclismo, che si terrà nel giugno 2013 a Vienna.
 Torna alla lista 
 


 

Ecoistituto Alto Adige
Via Talvera 2
39100 Bolzano, Italia
Tel. 0471 980048
Fax 0471 971906
E-Mail:
www.oekoinstitut.it
 
 
 
© 2016 Ecoistituto Alto Adige | Partita IVA IT01385850217 produced by Zeppelin Group – Internet Marketing
DE | IT