Corso di bicicletta per donne e anziani: anche a Bressanone un successo!

Nell’ambito del progetto Interreg „Mobilità senza barriere” l’Ökoinstitut Südtirol/Alto Adige ha organizzato un corso di bicicletta per donne migranti ed anziani, in collaborazione con il Comune di Bressanone e con il sostegno della polizia municipale e di alcuni volontari. Durante 7 unità didattiche, 12 donne hanno imparato ad andare in bicicletta, quali sono le regole del traffico rilevanti per gli spostamenti in bicicletta e come condurre delle semplici riparazioni al proprio mezzo. Il corso ha avuto luogo presso il lido di Bressanone.
Imparare ad andare in bicicletta è qualcosa che nella nostra cultura viene dato per scontato, ma molte donne migranti non hanno mai avuto la possibilità di farlo oppure non si sentono sufficientemente sicure per utilizzare la bicicletta come mezzo di trasporto abituale. Anche anziane ed anziani, che spesso per lunghi periodi di tempo non sono più saliti in sella ad una bicicletta, non si sentono sicuri nell’utilizzare quest’ultima per gli spostamenti quotidiani. Durante il corso di bicicletta presso il lido di Bressanone, tenutosi nel mese di settembre di quest’anno, sono stati svolti diversi esercizi per il mantenimento dell’equilibrio, imparare a fare la curve e a pedalare all’interno di percorsi. Uno degli incontri è stato condotto dalla polizia municipale, e ha avuto come argomento la sicurezza stradale e le regole del traffico più importanti per cicliste e ciclisti. In una delle unità successive è stato mostrato come operare piccole riparazioni, come ad esempio gonfiare le ruote. Il corso si è concluso con un giro in bicicletta nel centro di Bressanone, durante il quale il gruppo è stato accompagnato dalla polizia municipale e le conoscenze acquisite sono state messe alla prova nel traffico stradale.

Grazie a questo corso, le partecipanti hanno avuto la possibilità di imparare a conoscere e ad utilizzare la bicicletta come mezzo di trasporto ecologico e salutare. Inoltre il corso ha permesso loro di acquisire più indipendenza e flessibilità negli spostamenti della vita quotidiana, da sole o insieme ai propri figli. “È incredibile quanto è stato possibile mettere in moto grazie a questo corso”, afferma l’assessora comunale Elda Letrari. “Tutte le 12 partecipanti, che hanno atteso al corso con regolarità, sono ora in grado di andare in bicicletta. Hanno potuto inoltre conoscere le istruttrici della zona e stringere amicizia con le altre partecipanti. Anche i passanti erano nella maggior parte dei casi positivamente sorpresi dallo svolgimento del corso. Mediante i corsi di bici è quindi possibile migliorare il clima in tutti i sensi!”.
Anche le partecipanti erano entusiaste del corso: “Il fatto che ora sia in grado di andare in bicicletta è per me un enorme sollievo. In futuro utilizzerò la bicicletta per andare al lavoro e anche per gli altri percorsi quotidiani”.
Accanto ai corsi di bicicletta, che sia in Tirolo settentrionale sia in Alto Adige sono organizzati per migranti e per rinfrescare le conoscenze di anziane ed anziani, nell’ambito del progetto sono offerti anche corsi di bicicletta elettrica così come altre misure per incentivare un tipo di mobilità leggero e sostenibile. Gruppi obiettivo del progetto sono di volta in volta anziani, donne con famiglia e migranti. In questo senso vengono redatte ad esempio brochure informative sull’utilizzo dei mezzi di trasporto pubblico e vengono organizzati corsi di formazione per anziani. Obiettivo è quello di incentivare abitudini di trasporto più sostenibili, e per i tre gruppi destinatari acquisire più indipendenza negli spostamenti brevi e superare inibizioni sociali ed emozionali che scoraggiano l’utilizzo di mezzi di trasporto sostenibili.

L’ultimo corso di bicicletta organizzato nell’ambito del progetto “Mobilità senza barriere” dall’Ökoinstitut Südtirol/Alto Adige si terrà a partire dal 28 ottobre a Bolzano. Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi all’Ökoinstitut.

Foto allegata: partecipanti durante il corso di bicicletta a Bressanone. Fonte: Ökoinstitut Südtirol/Alto Adige

Progetto Interreg “Mobilità senza barriere”
”Mobilità senza barriere” è un progetto comune promosso dall’Alleanza per il clima Tirolo, dall’Ökoinstitut Südtirol/Alto Adige, dalla Provincia Autonoma di Bolzano - Alto Adige/Ripartizione mobilità e dal Land del Tirolo, cofinanziato dal Fondo europeo di sviluppo regionale - INTERREG IV A Italia Austria.

L’Ökoinstitut Südtirol/Alto Adige
Fondato nel 1989 come associazione senza fini di lucro, l’Ökoinstitut Südtirol/Alto Adige opera a livello locale ed internazionale per dare il proprio contributo ad uno sviluppo sostenibile. Si propone come punto d'incontro tra ecologia, economia ed aspetti sociali realizzando progetti concreti, attività culturali e di sensibilizzazione.

Informazioni:
Ökoinstitut Südtirol/Alto Adige, dott.ssa. Ariane Messner, Tel.: 0471 057300, info@ecoistituto.it
 Torna alla lista 
 


 

Ecoistituto Alto Adige
Via Talvera 2
39100 Bolzano, Italia
Tel. 0471 057300
Fax 0471 057319
E-Mail:
www.oekoinstitut.it
 
 
 
© 2017 Ecoistituto Alto Adige | Partita IVA IT01385850217 produced by Zeppelin Group – Internet Marketing
DE | IT