Corso di bicicletta per donne migranti e signore over-60 a Bressanone

Comunicato stampa 5/2012
Il grande successo ottenuto dal corso di biciclette

Ökoinstitut Südtirol/Alto Adige, nell’ambito del progetto interreg „Mobilità senza barriere“, ha organizzato presso il Lido di Bressanone un corso di biciclette per donne migranti e signore over-60 in collaborazione con il Comune di Bressanone e l’associazione Ambra-Amici del Brasile. Tredici donne provenienti dall’America meridionale e centrale, dall’Albania e dal Bangladesh hanno partecipato con grande entusiasmo al corso.

Lo scopo principale del progetto „Mobilità senza barriere” è quello di promuovere la mobilità ecologica tra anziani, donne con famiglie e donne con esperienza di immigrazione per mezzo di corsi di bicicletta e con il supporto di Comuni, associazioni e volontari. L’obiettivo è quello di promuovere l’uso dei mezzi di trasporto ecologici, avere una maggiore autonomia negli spostamenti di breve distanza e abbattere le barriere emozionali e sociali.

“Correre in bicicletta rappresenta per le donne immigranti un importante simbolo di indipendenza” afferma Elda Letrari Cimadom, assessore di Bressanone, che ha proposto il corso assieme ad Ökoinstitut. I motivi che hanno maggiormente spinto a partecipare al corso sono stati la possibilità di spostarsi in maniera più rapida in città, avere maggiore flessibilità e poter correre in bicicletta con i propri figli. “I miei figli corrono in bicicletta più veloci di me e a piedi non riesco a raggiungerli. Senza questo corso non avrei mai avuto il coraggio di imparare ad andare in bicicletta. Grazie di cuore!” afferma Elsi, di origini brasiliane. In molti paesi correre in bicicletta non è usuale per le donne e per alcuni gruppi della popolazione. “In Messico”, racconta Abril, “solo la parte più povera della popolazione, che non può permettersi un’auto, corre in bicicletta”. Inoltre correre in bici nelle città più grandi rappresenta un vero pericolo per la vita, poiché le piste ciclabili quasi non esistono. “In particolari località del Brasile correre in bici diventa quasi un romanzo poliziesco”, dice Rafaella, “poiché mentre si corre in bici avvengono numerosi furti e poiché spesso la bicicletta stessa viene derubata”.

Il corso di bicicletta è stato svolto per tre settimane. Alcuni concetti teorici hanno completato gli esercizi pratici. Inoltre Egon Bernabé e Andreas Mair della polizia municipale di Bressanone hanno illustrato alle partecipanti del corso le principali regole del codice della strada e la segnaletica più importante. I due poliziotti hanno anche guidato le partecipanti durante un breve tour nella pista ciclabile e proposto degli esercizi pratici.

Durante la lezione di “ciclofficina”, svolta da un collaboratore di Ökoinstitut, le partecipanti hanno inoltre imparato a compiere da sole semplici manutenzioni, come per esempio gonfiare le ruote, riparare le ruote in caso di foratura, posizionare in maniera corretta il sellino. Durante le diverse esercitazioni pratiche Ökoinstitut ha anche potuto contare sul supporto di numerosi volontari. Il successo di quest’iniziativa è divenuto un valido motivo per proseguire con un nuovo corso di biciclette in futuro. “Le signore hanno partecipato con così grande entusiasmo e motivazione al corso che insegnar loro ad usare la bicicletta è divenuto per me un divertimento!”, conclude Andrea Seeber di Ökoinstitut, la responsabile del progetto “Mobilità senza barriere”.

In occasione dell’incontro conclusivo Georg Angerer dell’Ufficio Patenti ha organizzato un percorso ad ostacoli per le partecipanti del corso. Inoltre al termine della giornata sono stati consegnati gli attestati di partecipazione e un regalo di saluto.

Il corso ha potuto ottenere un così grande successo solo grazie alla perfetta collaborazione tra Ökoinstitut, Comune di Bressanone e l’associazione Ambra.

Il progetto Interreg „Mobilità senza barriere“
„Mobilità senza barriere” è un progetto comune promosso da Alleanza per il clima Tirolo, Ökoinstitut Südtirol/Alto Adige, Provincia Autonoma di Bolzano - Alto Adige/Ripartizione mobilità e Land Tirolo, cofinanziato dal Fondo europeo per lo sviluppo regionale - INTERREG IV Italia Austria.

Ökoinstitut Südtirol/Alto Adige
Ökoinstitut Südtirol/Alto Adige è un’associazione senza fini di lucro fondata nel 1989 che opera a livello locale ed internazionale per dare il proprio contributo ad uno sviluppo sostenibile. Si propone come punto d'incontro tra ecologia, economia ed aspetti sociali realizzando progetti concreti, attività culturali e di sensibilizzazione.

Ulteriori informazioni:
Ökoinstitut Südtirol/Alto Adige, Dr. Andrea Seeber, Tel.: 0471 980048
Comune di Bressanone, Dr. Elda Letrari Cimadom, Tel.: 0472 062003
 Torna alla lista 
 


 

Ecoistituto Alto Adige
Via Talvera 2
39100 Bolzano, Italia
Tel. 0471 057300
Fax 0471 057319
E-Mail:
PEC:
www.oekoinstitut.it
 
 
 
© 2017 Ecoistituto Alto Adige | Partita IVA IT01385850217 produced by Zeppelin Group – Internet Marketing
DE | IT