"Educazione ambientale": festa di fine progetto

Nell'ambito delle iniziative educative sul tema della tutela ambientale, si è svolto ieri alle scuole medie Negrelli e Wolf, alla presenza dell'assessora comunale all'ambiente Madeleine Rohrer e dell'energy manager del Comune di Merano Bruno Montali, l'evento conclusivo del progetto "Educazione ambientale".
L’iniziativa ha coinvolto quasi mille scolare e scolari delle scuole elementari e medie che hanno discusso e approfondito tematiche legate all'alimentazione, alla vita sostenibile, alla natura e all'energia con referenti dell'Ökoinstitut Südtirol/Alto Adige. E proprio il risparmio energetico è stato il Leitmotiv di un concorso al quale hanno preso parte le terze classi delle scuole medie Wolf e Negrelli e nel corso del quale ragazze e ragazzi hanno potuto apprendere importanti nozioni e concetti anche grazie al "laboratorio dell'energia". Le/i partecipanti hanno poi ideato volantini e slogan per sensibilizzare la popolazione della città. Per rendersi conto di persona degli elaborati, l'assessora all'ambiente del Comune di Merano Madeleine Rohrer, l'energy-manager Bruno Montali e Barbara Calì dell'Ufficio ambiente del Comune hanno fatto visita alle due classi. Tutte le scolare e tutti gli scolari hanno ricevuto in premio, per l'impegno dimostrato , due biglietti per l'Alpinbob, messi cortesemente a disposizione dalla Merano 2000 Funivie spa.

"Il Comune di Merano si è dotato di un Piano di azione per la tutela del clima. Il documento impegna la città a ridurre, entro il 2020, il 20% delle emissioni di CO2 prodotte nel 2005. La comunicazione e l'opera di sensibilizzazione svolgono un ruolo fondamentale, perché solo cooperando tutti insieme si può contribuire efficacemente a migliorare la qualità di vita", ha sottolineato l'assessora Rohrer, che ha voluto poi ringraziare scolari e scolare e i loro insegnanti per le tante proposte interessanti maturate nell'ambito del progetto.

I ragazzi e le ragazze della scuola media di via Roma si erano peraltro già confrontati/e con il tema del risparmio energetico lo scorso anno, quando nell'edificio - proprio su richiesta degli scolari - tutti i radiatori erano stati dotati di valvole termostatiche moderne ed erano state installate sette pompe elettroniche nel locale centrale termica. I due istituti (l'edificio ospita anche la scuola elementare Erckert) ora risparmiano 36.000 kWh di energia termica all'anno, e quindi anche 7,3 tonnellate di gas serra che sono responsabili del riscaldamento globale.

Prossimamente verranno effettuati i lavori di risanamento energetico della scuola mediadi via Wolf, l'edificio scolastico caratterizzato dal maggior potenziale di risparmio energetico fra quelli di proprietà del Comune di Merano. Il progetto prevede la realizzazione di un cappotto per l'isolamento termico delle facciate esterne, del tetto e degli scantinati dell'edificio principale, la sostituzione delle finestre con nuovi serramenti a vetro doppio e l'installazione di un nuovo sistema di ventilazione. "Questi provvedimenti - ha spiegato l'assessora all'ambiente Madeleine Rohrer - consentiranno di ridurre le annuali spese di gestione da 80.000 a 30.000 euro.
 Torna alla lista 
 


 

Ecoistituto Alto Adige
Via Talvera 2
39100 Bolzano, Italia
Tel. 0471 057300
Fax 0471 057319
E-Mail:
PEC:
www.oekoinstitut.it
 
 
 
© 2017 Ecoistituto Alto Adige | Partita IVA IT01385850217 produced by Zeppelin Group – Internet Marketing
DE | IT