“L’Alto Adige pedala” chiude alla grande: 1.400 partecipanti, un viaggio fino alla luna e intorno al mondo

Fino alla luna e ritorno, due giri intorno al mondo e poi ancora fino a Tokio: questo è il viaggio che avrebbero potuto fare i partecipanti al primo cicoloncorso locale “L’Alto Adige pedala”. Negli ultimi quattro mesi 1.400 altoatesini, seguiti dalla Business Location Südtirol – Alto Adige (BLS) e dall’Ökoinstitut Alto Adige, hanno pedalato per 67 organizzatori in tutta la provincia percorrendo un totale di 859.958. Un enorme successo per la prima edizione di questa iniziativa.
16 Comuni, 47 aziende, tre associazioni e un istituto scolastico hanno collezionato più chilometri possibili con la propria bicicletta, per il bene dell’ambiente, della salute e del portafoglio. L’iniziativa si è conclusa a metà settembre e sono stati individuati numerosi vincitori nelle diverse categorie. La premiazione ufficiale si è svolta in occasione di una cerimonia conclusiva alla Camera di Commercio di Bolzano

“Il primo cicloconcorso locale ha centrato il suo obiettivo, ovvero quello di avvicinare gli altoatesini alla mobilità sostenibile. L’elevato numero di partecipanti dimostra chiaramente che l’iniziativa ha raggiunto il suo scopo incrementato la consapevolezza su questo importante tema” ha dichiarato l’Assessore alla mobilità Florian Mussner.

Anche BLS e Ökoinstitut sono entusiasti del successo della manifestazione. “L’analoga iniziativa in Tirolo ha registrato nella sua prima edizione 1.189 partecipanti e 60 organizzatori. Abbiamo di gran lunga superato i nostri vicini, soprattutto considerando che il Tirolo ha 205.000 abitanti in più e il doppio dei nostri Comuni” spiegano Haral Reiterer, coordinatore provinciale Green Mobility alla BLS e Andreas Pichler, direttore dell’Ökoinstitut Alto Adige, che hanno lavorato insieme per mettere in piedi l’iniziativa.

Bolzano, con i suoi 210.786 chilometri percorsi, ha guidato la classifica, Termeno è stato il Comune con il maggior numero di chilometri per partecipante (2.207). Fin dall’inizio il Comune maggiormente coinvolto è stato San Martino in Passiria, che ha visto coinvolto il maggior numero di partecipanti (52 su 1.000). Tra le aziende con oltre 250 dipendenti è stata sempre in testa l’amministrazione provinciale, chiudendo a 153.841 chilometri. L’iniziativa è stata sostenuta dall’assessore competente Waltraud Deeg: “Lavorare in modo creativo e motivato è in stretta relazione con la salute dei dipendenti. Proprio per questo ho sostenuto l’iniziativa fin dall’inizio assieme alla ripartizione provinciale al personale. Sono molto lieta che questo concorso abbia dato nuovi input e stimolato nuove persone a muoversi in bicicletta”.

La Maico di S. Leonardo in Passiria (28.022 chilometri) ha guadagnato il primo posto nella classifica delle aziende fino a 250 dipendenti, Raiffeisen Online (19.325 chilometri) in quella fino a 50 dipendenti e il ristorante Ruck Zuck di Brunico (9.898 chilometri) è in testa tra le piccole aziende fino a 10 dipendenti.
Un riconoscimento va anche alle aziende con la più elevata percentuale di partecipazione. Tra quelle più grandi si è classificata la SEL con il 23% e tra le aziende fino a 250 dipendenti ancora la Maico (29%)

Al primo posto tra le aziende fino a 50 dipendenti la Alpenverein Südtirol (64%). I vigili del fuoco volontari di Merano guidano la classifica delle associazioni con 4.978 chilometri. L’unico istituto scolastico partecipante Schulsprengel Brixen / Milland (Istituto comprensivo Bressanone/Millan) ha pedalato per 7.254 chilometri.

Un riconoscimento è stato dato anche al più anziano e al più giovane dei partecipanti, così come al singolo ad aver percorso più strada. I tre vincitori si sono aggiudicati ad estrazione un abbigliamento completo da bici, una citybike e un viaggio in biciletta di 5 giorni.

“L’Alto Adige pedala” è sostenuta dall’Agenzia per l’ambiente e dalla Fondazione Cassa di Risparmio ed è una iniziativa del progetto “Green Mobility”, voluto dall’Assessorato alla Mobilità della Provincia e coordinato dalla BLS. Maggiori informazioni al sito www.altoadigepedala.bz.it


Contatti stampa: Valentina Casale, casale@bls.info, T. 0471 066 656
 Torna alla lista 
 


 

Ecoistituto Alto Adige
Via Talvera 2
39100 Bolzano, Italia
Tel. 0471 057300
Fax 0471 057319
E-Mail:
PEC:
www.oekoinstitut.it
 
 
 
© 2017 Ecoistituto Alto Adige | Partita IVA IT01385850217 produced by Zeppelin Group – Internet Marketing
DE | IT