“L’Alto Adige pedala” - Comunicato stampa 22.09.2015

Grazie a “L’Alto Adige pedala” sono stati risparmiati 300.000 chili di CO2 e 480.000 euro. L’edizione 2015 supera quella dell’anno prima
300.000 chili di CO2 e circa 480.000 euro è quanto hanno risparmiato i 2.246 partecipanti a “L’Alto Adige pedala 2015”. Il concorso, esteso a tutta la provincia, è stato organizzato quest’anno per la seconda volta dalla Business Location Südtirol-Alto Adige (BLS) e dall’Ökoinstitut Südtirol/Alto Adige. Nel 2015 l’obiettivo degli organizzatori era quello di riuscire a superare il record di un milione di chilometri registrati in bicicletta – complessivamente, tutti i partecipanti sono riusciti alla fine a pedalare per uno straordinario totale di 1.626.523 chilometri. Un risultato che permette all’edizione 2015 di mettere totalmente in ombra i risultati dell’edizione inaugurale del cicloconcorso.

Per cinque mesi e mezzo, durante “L’Alto Adige pedala” 39 Comuni, 78 aziende, dodici associazioni e sette scuole hanno tentato di coprire ogni giorno il maggior numero possibile di chilometri in bicicletta, a tutto vantaggio dell’ambiente, della salute e del risparmio economico. Quest’anno, per la prima volta, nell’ambito del concorso sono anche state organizzate iniziative complementari, come “Schoolbiker” e “In bici al lavoro”. Entrambe le azioni avevano il medesimo obiettivo, ovvero incentivare all’uso della bicicletta in particolare lungo il tragitto verso la scuola e il lavoro, e hanno trovato un’accoglienza assai positiva. Il sipario sul cicloconcorso è calato all’inizio di settembre; quindi, da tutti i partecipanti sono stati estratti 24 vincitori. Premi, ricompense e attestati, suddivisi in ben 15 categorie, sono stati assegnati ufficialmente nell’ambito di un evento conclusivo che ha avuto luogo presso la Sparkasse Academy di Bolzano.

“Il nostro scopo è di fare dell’Alto Adige una regione modello per la mobilità sostenibile in ambito alpino. Ciò comprende anche l’aumento dell’uso della bicicletta come mezzo di trasporto quotidiano. ‘L’Alto Adige pedala’ è una delle iniziative più importanti per incentivare in maniera simpatica l’uso della bici in Alto Adige”, afferma l’assessore provinciale alla mobilità Florian Mussner. E i numeri relativi a partecipanti e chilometri percorsi, fortemente cresciuti rispetto al 2014, danno ragione all’assessore. “Rispetto all’anno precedente è stata coperta in bicicletta una distanza praticamente doppia di quella del 2014. A raddoppiare è stato anche il numero degli organizzatori; quest’anno, infatti, ha aderito all’iniziativa un Comune altoatesino su tre. E i partecipanti sono aumentati del 50 percento”, sottolineano i due organizzatori, Harald Reiterer, coordinatore provinciale di “Green Mobility” presso la BLS e Irene Senfter, direttrice designata dell’Ökoinstitut Südtirol/Alto Adige. Le cifre hanno rallegrato anche l’assessore provinciale all’ambiente Richard Theiner. “Il ciclo concorso mostra quanto il trasferimento del traffico dall’auto alla bici sia in grado di contribuire alla riduzione delle emissioni di CO2. Iniziative come questa si adattano perfettamente alla strategia climatica della provincia. Per questo motivo l’Agenzia provinciale per l’ambiente ha appoggiato il progetto anche quest’anno“.

Vincitore assoluto tra tutti i Comuni e primo tra i Comuni sotto i 3.000 abitanti è risultato Plaus, che ha registrato la percentuale maggiore di ciclisti per abitante (51 per 1.000). Il Comune ha ricevuto un trofeo itinerante, che potrà conservare solo per un anno. Con 30 abitanti partecipanti al concorso su 1.000, quindi, S. Martino in Passiria ha vinto tra i Comuni tra 3.000 e 10.000 abitanti, mentre Appiano ha dominato la classifica riservata ai Comuni con più di 10.000 abitanti (7 partecipanti per 1.000 residenti). Tra le aziende oltre i 250 dipendenti l’amministrazione della Provincia di Bolzano bissa il successo del 2014 e vince la classifica della distanza pedalata con un totale di 169.787 chilometri. Come l’anno scorso l’iniziativa è stata sostenuta dall’assessora provinciale all’amministrazione Waltraud Deeg: per mezzo del dipartimento al personale tutti i collaboratori sono stati spinti a partecipare. “L’iniziativa incentiva la salute dei dipendenti e uno stile di vita più rispettoso dell’ambiente – due temi cui l’amministrazione provinciale attribuisce un grande valore", afferma Deeg, che ha partecipato al concorso in prima persona.

L’azienda Fructus Merano/Coop. Frutticoltori Egma (43.028 chilometri) si è piazzata al primo posto tra le aziende fino a 250 collaboratori, Raiffeisen Online (18.240 chilometri) – confermando la vittoria dell’anno scorso – ha vinto tra le aziende fino a 50 collaboratori e il Ristorante Jochtal (4.350 chilometri) tra le aziende fino a 10 collaboratori. Sono state premiate anche le aziende con la maggiore percentuale di partecipanti; tra le grandi imprese SEL ha confermato la vittoria del 2014 con una partecipazione del 17 percento mentre, tra le aziende fino a 250 dipendenti, a vincere è stato il TIS Techno Innovation South Tyrol (38 percento). Prima, tra le aziende fino a 50 dipendenti, è stata la Consisto Srl (77 percento). L’Alpenverein Alto Adige ha invece dominato la classifica delle associazioni grazie a 236.943 chilometri percorsi dai soci di tutte le sezioni provinciali, nessuna esclusa. Vincitore dell’iniziativa “Schoolbiker” è risultata la Scuola media Michael Pacher di Bressanone con 4.155 chilometri. Un attestato d’onore è andato sia al più giovane che al più anziano tra i partecipanti, rispettivamente Alex Felderer di S. Leonardo in Passiria, nato nel 2012, e Josef Strobl di Dobbiaco, classe 1934, nonché al partecipante con il maggior numero di chilometri percorsi: la palma è andata all’appassionato ciclista Robert Bachmann, di Terlano, che ha coperto la stupefacente distanza di 9.857 chilometri. Tra tutti i partecipanti che avessero registrato almeno 100 chilometri sono stati estratti ulteriori premi. I tre vincitori principali si sono aggiudicati una Citybike, un viaggio in bici di quattro giorni e un training tecnico di mountain bike.

“L’Alto Adige pedala” è un’iniziativa della Business Location Südtirol-Alto Adige (BLS) e dell’Ökoinstitut Südtirol/Alto Adige nell’ambito del progetto “Green Mobility” voluto dall’assessorato provinciale alla mobilità e coordinato dalla BLS. L’iniziativa “L’Alto Adige pedala” è stata inoltre sostenuta dall’Agenzia provinciale per l’ambiente e dalla Fondazione Cassa di Risparmio dell’Alto Adige. Tutte le informazioni sull’iniziativa su www.altoadigepedala.bz.it.

Contatto stampa: Bettina König, koenig@bls.info, T. +39 0471 066 622
Fonte: Business Location Südtirol-Alto Adige (BLS)

 Torna alla lista 
 


 

Ecoistituto Alto Adige
Via Talvera 2
39100 Bolzano, Italia
Tel. 0471 057300
Fax 0471 057319
E-Mail:
PEC:
www.oekoinstitut.it
 
 
 
© 2017 Ecoistituto Alto Adige | Partita IVA IT01385850217 produced by Zeppelin Group – Internet Marketing
DE | IT