Convegno “KlimaLandTourimus”: piccoli passi verso il grande obiettivo

‘Piccoli passi verso il grande obiettivo’ era il motto del giorno del convegno organizzato venerdì 11 novembre alla Thalguter-Haus di Lagundo. Effettivamente, con quasi 30 milioni pernottamenti l’anno, l’industria del turismo è incontestabilmente importante in Sudtirolo e, non solo nell’ambito mobilità, sicuramente un grosso fattore climatico. L’obiettivo di questo convegno era di mettere in luce, insieme ad esperti del Sud-, Nord- ed Est Tirolo, l’attuale situazione del turismo in Sudtirolo verso il KlimaLand. Come può contribuire il turismo in Sudtirolo a raggiungere gli obiettivi ambiziosi del KlimaLand 2050?

In apertura, l’assessore Theiner ha invitato a percorrere coraggiosamente la strada verso la sostenibilità. Ha inoltre sottolineato l’importanza di ‘dire no’ quando occorre, data la frequente necessità di ridurre allo scopo di valorizzare.

Thomas Aichner di IDM Alto Adige ha continuato questo discorso, mettendo alla luce la tensione tra il valore che noi in Alto Adige assegniamo al turismo, e il prezzo che possiamo e che siamo disposti a pagare, mentre l’esperta di marketing Petra Wolffhardt di Lienz ha spiegato l’importanza dei contatti personali e l’autenticità regionale per il turismo verde.
Slides di Thomas Aichner (lingua tedesca)
Slides di Petra Wolffhardt (lingua tedesca)

Dalle considerazioni generali finali sono emersi esempi di ‘Best Practice’ in Alto Adige.

Florian Patauner, Presidente dell’Iniziativa ‘Locanda Sudtirolese’ in materia delizie ‘verdi’, ha evidenziato il progetto delle settimane gastronomiche, ad esempio la settimana ‘Frescaestate’ che, in collaborazione con produttori locali, pone l’accento su piatti vegetariani. Slides di Florian Patauner (lingua tedesca)

Maria Gufler, Direttrice di Marketing dell’area sciistica di Carezza ci ha informato di diverse innovazioni nel settore dell’innevamento artificiale e la preparazione delle piste, attraverso le quali lo sci (sport intrinsecamente inquinante) potrà migliorare il proprio bilancio ambientale. Slides di Maria Gufler (lingua tedesca)

Gerald Burger, Presidente del comitato organizzatore ha spiegato il percorso seguito dal Giro del Lago di Resia per diventare un Green Event. Il percorso è stato difficile all’inizio, ma ha portato un grosso valore aggiuntivo alla manifestazione, la quale potrà fungere da modello ad altre manifestazioni sportive Alto Atesine. Sildes di Gerald Burger (lingua tedesca)

Greta Serani, assessora di Dobbiaco e Irene Senfter hanno presentato il progetto ‘Proviamoci Carsharing’ – progetto indirizzato a turisti ed abitanti di Dobbiaco per il mese di Agosto che, dato il grande successo, è stato prolungato alle prime due settimane di Settembre. Slides di Greta Serani (lingua tedesca)

Manuel Demetz, dell’istituto per lo sviluppo regionale dell’EURAC ha mostrato le opportunità nascoste del turismo ciclistico – soprattutto le biciclette elettriche e le vacanze in bici stanno godendo di una crescente popolarità. Pertanto è valido pubblicizzare l’Alto Adige come terra delle biciclette, ad esempio attraverso la pista ciclabile Alto Atesina, che collega le città tra di loro. Slides di Manuel Demetz (lingua tedesca)

Presso il buffet finale ecosostenibile fornito dalle contadine della Val Sarentino sono stati creati contatti transfrontalieri per futuri scambi di esperienze.
 Torna alla lista 
 


 

Ecoistituto Alto Adige
Via Talvera 2
39100 Bolzano, Italia
Tel. 0471 057300
Fax 0471 057319
E-Mail:
PEC:
www.oekoinstitut.it
 
 
 
© 2017 Ecoistituto Alto Adige | Partita IVA IT01385850217 produced by Zeppelin Group – Internet Marketing
DE | IT