Elaborazione del bilancio energetico in Alto Adige su incarico dell‘ASTAT

L’istituto provinciale di statistica ASTAT ha realizzato, per la seconda volta in collaborazione con Ökoinstitut Südtirol/Alto Adige, uno studio del bilancio energetico dell’Alto Adige. In questo studio sono stati analizzati il consumo e la produzione di energia in tutto il territorio provinciale, considerando come settori principali i trasporti, l’energia termica e quella elettrica. L’ultimo studio fa riferimento ai dati relativi all’anno 2009, mentre il bilancio precedentemente pubblicato tiene in considerazioni i dati relativi al 2008.

Quasi la metà dell’energia totale in entrata in Alto Adige consiste in energia derivante da fonti fossili importate (49,0%). Il resto dell’energia è prodotta localmente e si tratta di energia rinnovabile, quindi "pulita", che nella fattispecie corrisponde per il 38,6% del totale energetico ad energia idroelettrica e per l’12,1% ad altre fonti di energia rinnovabile.
L’energia idroelettrica rappresenta in assoluto la tipologia di energia in entrata più rilevante, anche se ben la sua metà è venduta al di fuori del territorio provinciale.

Nel settore della produzione di energia l’Alto Adige è sulla corretta strada. Dal punto di vista dei consumi è evidente come i fabbisogni energetici siano tuttora coperti per la gran parte da combustibili di origine fossile. Il settore che più energivoro risulta essere quello dei trasporti. Preoccupante è il continuo aumento dei consumi elettrici e del fabbisogno energetico totale in Alto Adige. 

Qui è possibile scaricare il bilancio energetico del 2009 in versione pdf.

 Torna alla lista 
 


 

Ecoistituto Alto Adige
Via Talvera 2
39100 Bolzano, Italia
Tel. 0471 057300
Fax 0471 057319
E-Mail:
PEC:
www.oekoinstitut.it
 
 
 
© 2017 Ecoistituto Alto Adige | Partita IVA IT01385850217 produced by Zeppelin Group – Internet Marketing
DE | IT