Teatro comunale “green”: Bolzano Danza 2010

La “Fondazione teatro comunale di Bolzano” con l’aiuto di GOING GREEN ha scelto nel 2010 di iniziare a percorrere la strada verso la sostenibilità e il rispetto dell’ambiente in occasione del “Festival della danza di Bolzano” e nella gestione delle attività teatrali. In collaborazione con Ökoinstitut Südtirol/Alto Adige è stato elaborato un piano di gestione della manifestazione organizzando numerose azioni ed attività secondo i criteri “green event”. Questo concetto di sostenibilità aiuta a risparmiare risorse e a limitare il più possibile gli impatti sull’ambiente circostante. Ponendo particolare attenzione agli aspetti culturali e sociali si cerca di stimolare l’opinione pubblica e dei media in materia di sostenibilità. Non da trascurare è l’intento degli organizzatori dell’evento assieme a GOING GREEN di sfruttare la funzione educativa del teatro in materia di tutela ambientale e di svolgere in tale modo anche un importante ruolo di modello di sostenibilità per la cittadinanza.

L’ottimizzazione secondo criteri di sostenibilità influisce sia in fase di pianificazione che in fase di realizzazione delle manifestazioni. Nell’ambito del “Festival della danza di Bolzano 2010” sono state attuate numerose azioni nei settori: mobilità, energia, uso delle risorse, riduzione dei rifiuti e responsabilità sociale. Particolare importanza è stata assegnata al settore della comunicazione interna e verso l’esterno.

Alcuni esempi:

  • Tipologie di stampa/carta
    In fase di scelta della carta per i diversi prodotti di stampa è stato scelto di prediligere unicamente soluzioni ecosostenibili. Per quanto riguarda l’organizzazione dell’ufficio è stato stabilito di porre particolare attenzione ad un uso parsimonioso della carta.
  • Rifiuti
    Collaboratori e artisti sono stati invitati ad evitare sprechi e a smaltire i propri rifiuti in maniera corretta. Per tale motivo sono stati predisposti appositi raccoglitori nelle zone più frequentate. Anche nel bar del teatro è stata diminuita la produzione di rifiuti utilizzando bicchieri di vetro e raccogliendo in maniera opportuna i rifiuti prodotti.
  • Sensibilizzione/inclusione
    Per sensibilizzare i visitatori è stata eretta una statua di una ballerina e una di un ballerino in corrispondenza della sala d’ingresso del teatro. Le statue sono state realizzate dal laboratorio del Comprensorio di Salto-Sciliar utilizzando vecchi dépliant e programmi teatrali degli anni passati.
  • Mobilità
    Tutti i visitatori sono stati invitati a raggiungere in maniera ecosostenibile la sede della manifestazione “Bolzano Danza”. Tale esortazione è stata pubblicizzata in particolar modo negli autobus della Sasa. In aggiunta sono state fornite nella homepage della manifestazione anche numerose informazioni sulle linee degli autobus, sugli orari e messo a disposizione il link per il download di tutta la rete di trasporto pubblico urbano. Ad artisti e giornalisti sono state messe gratuitamente a disposizione delle biciclette offerte dal servizio di noleggio del Comune di Bolzano.
  • Catering e uso delle risorse
    In fase di rifornimento degli alimenti per il bar del festival è stato scelto in maniera consapevole di prediligere prodotti regionali, di stagione e biologici. Questo criterio è stato applicato sia per la scelta degli sponsor ma anche per il rifornimento di snack e bevande.

Ulteriori concrete misure sono state elaborate e applicate sia nel settore del rifornimento energetico che in quello della comunicazione.

 Torna alla lista 
 


 

Ecoistituto Alto Adige
Via Talvera 2
39100 Bolzano, Italia
Tel. 0471 057300
Fax 0471 057319
E-Mail:
PEC:
www.oekoinstitut.it
 
 
 
© 2017 Ecoistituto Alto Adige | Partita IVA IT01385850217 produced by Zeppelin Group – Internet Marketing
DE | IT